images/grafica/TESTATE/DIPARTIMENTO_COMUNICAZIONE/CONVEGNI-E-SEMINARI.png

FOCUS - Giovani, app e consumi: alcune riflessioni su dati di ricerca IUSVE

Titolo Focus: Giovani, app e consumi: alcune riflessioni su dati di ricerca IUSVE
Data: 11 ottobre 2018
Orario: dalle ore 14.30 alle ore 16.35
Corso di laurea: Laurea Triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale
Anno di corso: 2 anno
Campus: Mestre
Materia di riferimento: Sociologia dei consumi e del marketing
Docente: prof.ssa Michela Drusian
Posti per studenti: 30
Ore di recupero: 3

Il focus presenterà i dati di una ricerca svolta lo scorso anno che ha come oggetto i giovani e le app. Verranno analizzate le esperienze, raccolte attraverso interviste in profondità, in merito alla relazione dei giovani con il consumo digitale e con l’uso delle app e dello smartphone. Il consumo online è un fenomeno in continua crescita che pone alcune sfide su come considerare i consumatori e loro esperienze di acquisto e il focus dà l’occasione di riflettervi attraverso dati di ricerca.

Si ricorda agli studenti che per poter aver riconosciuta la frequenza al FOCUS è necessario consegnare al docente il foglio di iscrizione rilasciato da Eventbrite

Eventbrite - FOCUS - Laurea triennale e Magistrale - Campus di Mestre

FOCUS - Creatività e strategia: un binomio vincente per campagne pubblicitarie di successo (ospite Luciano Nardi)

Titolo Focus: Creatività e strategia: un binomio vincente per campagne pubblicitarie di successo (ospite Luciano Nardi)
Data: 15 ottobre 2018
Orario: dalle ore 14.30 alle ore 16.35
Corso di laurea: Laurea Magistrale in Creatività e design della comunicazione
Anno di corso: 1 anno
Campus: Mestre
Materia di riferimento: Communication strategy & media planning
Docente: prof.ssa Maria Pia Favaretto
Posti per studenti non iscritti al corso: 30
Ore di recupero: 3

Come creare una campagna pubblicitaria di successo? Analizzeremo come nasce la strategia di comunicazione per importanti brand  e come costruire campagne di comunicazione omnichannel. Con Luciano Nardi, direttore creativo pluripremiato, nonchè founder di Kube Libre, importante agenzia di comunicazione milanese, esploreremo quali sono oggi gli ingredienti fondamentali per creare una campagna pubblicitaria di successo.

Luciano Nardi, founder di Kube Libre, "Independent Communication Factory". Rilancia il concetto di Integrated Marketing Communication Agency avviato nel 2006 con l'agenzia Bcube del Gruppo Publicis. Agenzia della quale Nardi è stato AD e Direttore Creativo Esecutivo e dove ha seguito brand come H3G, Aprilia, Gilera, Coca Cola, Bmw, Mini, Aviva, Trussardi.
Dal 2000 al 2006 è stato Direttore Creativo Worldwide di Leo Burnett per Fiat. Dal '92 al '99 ha lavorato come Direttore Creativo in Tbwa Italia e Tbwa UK. Ha firmato campagne per vari brand come Apple, Sony Playstation e per il Corriere della Sera. Con lo spot Ukraina è stato premiato a Cannes con un leone.

Sito internet per approfondimento
www.kubelibre.com e www.lucianonardi.it

Si ricorda agli studenti che per poter aver riconosciuta la frequenza al FOCUS è necessario consegnare al docente il foglio di iscrizione rilasciato da Eventbrite

Eventbrite - FOCUS - Laurea triennale e Magistrale - Campus di Mestre

Gli studenti MSTC ad Art Verona

Gli studenti del 1° anno di MSTC, all’interno delle attività programmate dal corso di Forme e linguaggi dell’arte, visiteranno sabato 13 ottobre 2018 Art Verona, la fiera d’arte contemporanea. 
Assieme al giovane curatore Gabriele Tosi e accompagnati dal docente Simone Azzoni, gli studenti visiteranno il padiglione 12 dedicato alle gallerie più sperimentali che vivono il mercato dell’arte con proposte dai linguaggi innovativi e rischiosi.
L’uscita è occasione per incontrare gli attori del "sistema arte", ascoltando dai protagonisti le dinamiche che animano la comunicazione e l’esposizione dell’oggetto contemporaneo.
 

La prof.ssa Bandiera dello IUSVE, ha partecipato al Festival della comunicazione di Camogli

“La nostra comunicazione è visione…È attraverso visioni condivise che costruiamo il  nostro futuro personale e professionale e quello della nostra collettività.”

Questa è stata la premessa e la tematica, “le visioni” quindi,  al Festival della Comunicazione, giunta alla sua terza edizione, che anche quest’anno ha visto una grande affluenza di pubblico, organizzato nella splendida cittadina di Camogli dal 6 al 9 settembre 2018.

Il programma, ricco di interventi stimolanti, che in contemporanea, si sono sviluppati su più location, dalle piazzette agli spazi al coperto fino al teatro sociale.

L’apertura è avvenuta nel suggestivo Teatro sociale ad opera del noto architetto Renzo Piano che, ancora scosso dall’evento del crollo del ponte della sua Genova, ha parlato de “il coraggio di guardare il buio” (alla maniera di Marguerite Yourcenar), della necessità di ritrovare l’energia per affrontare i cambiamenti e di come Genova sia sempre riuscita ad alzarsi e rimettersi in cammino.

“Divorare il cielo” è stato il libro presentato dallo scrittore Paolo Giordano, già noto per il suo romanzo “La solitudine dei numeri primi”. Intervistato da Roberto Cotroneo giornalista e scrittore, ha svelato il senso e le sfumature psicologiche della sua narrazione.

Il terzo incontro a cui sono riuscita a partecipare è stato nella piazzetta del porto, luogo suggestivo dove poter inscenare “Un ricordo di Umberto Eco”. La serata aveva lo scopo di ricordare il grande scrittore e semiologo, scomparso da poco e fondatore del festival stesso, nei suoi aspetti più umani e divertenti: le sue barzellette, le sue abitudini goliardiche e gli aneddoti della sua gioventù. A narrarlo commossi c’erano i suoi compagni di avventura e di vita tra cui: Furio Colombo, Roberto Cotroneo, Paolo Fabbri, Maurizio Ferraris.

Venerdì mattina sono riuscita a seguire ulteriori interventi di rilievo, dal deputato noto giornalista e scrittore Furio Colombo, all’ex Ministro per la cooperazione internazionale Andrea Riccardi, nonché fondatore della comunità di Sant’Egidio. La relazione più “intrigante” è stata quella di Carlo Freccero. Noto critico televisivo, Freccero con la sua proverbiale intensità affabulatrice, ha cercato di far riflettere il pubblico sui cambiamenti che stanno avvenendo rispetto ai paradigmi del ‘900. Oggi tutto è oggetto di interpretazione, la visione può essere falsata, manufatta e il concetto di verità dei fatti è demolito o certamente messo in forte dubbio. L’immagine mentale, l’immaginazione diviene fondamentale, la centralità degli affetti, il muovere le emozioni proritario e la propaganda ha sostituito l’informazione.  Il discorso si è fatto più complesso e la mia mente ha iniziato a fare un cortocircuito generativo, che troverà col tempo una sua collocazione più precisa.

Il pomeriggio è scivolato tra la voce suadente del direttore di La repubblica, Mario Calabresi (di cui il suo “Spingendo la notte più in là”, ricordo del padre ucciso da esponenti di Lotta Continua, ancora vibra nelle mie viscere), Stefano Massini, scrittore e drammaturgo divenuto noto per le sue narrazioni all’interno del programma Piazzapulita de La7 e il personaggio di punta della psicoanalisi contemporanea Massimo Recalcati. Chiaro e ipnotico Recalcati ha parlato di quanto possa segnare ognuno di noi la lettura di un libro e di come la sua estinzione possa essere un impoverimento per tutti.

Sabato il programma si è fatto veramente ricco e l’imbarazzo della scelta più forte. Dopo una presentazione del nuobo libro della scrittrice Ilaria Tuti, in uno splendido Bar in riva al mare, mi sono aggirata all'interno di una presentazione tecnica di Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, Piergiorgio Odifredi, matematico oratore ironico e provocatorio e lo stravagante artista, musicista Giovanni Allevi.

Per terminare, prima di correre a prendere un trenino per tornare nelle mie terre venete, ho ascoltato un accorato Brunello Cucinelli. Imprenditore di stile umanista, oggi di rara presenza, ha saputo raccontarsi e proporre un modello che recuperi l’aspetto più umano del lavoro, la manualità, l’artigianalità e la creatività tipiche del fare tradizionale italiano.

Ringrazio IUSVE per avermi permesso di incontrare questo Festival che, per qualche giorno, mi ha portato a vivere immersa in stimoli e suggestioni che piano piano vedrò come far sedimentare dentro alle mie giornate di Docente Universitaria. Ho incontrato molti insegnanti, esperti del mondo della comunicazione e studenti dell’ovest Italia con cui mi sono confrontata e a cui ho fatto conoscere la nostra realtà universitaria, scoprendo poi di essere anche spesso conosciuti!

L’anno prossimo non sarebbe una cattiva idea se qualche studente volesse partecipare liberamente a queste avvincenti e fruttuose giornate.

CO-Creation, l’evento IUSVE e IRIS Ceramica Group che apre un dialogo sulla formazione nel design d’interni

L'11 ottobre 2018, ore 14.30, presso il Campus IUSVE di Verona si terrà l'incontro CO-CREATION, rivolto alle Università Italiana e organizzato in collaborazione con IRIS Ceramica Group.

L'intento è quello di aprire un dialogo fra i luoghi della formazione e gli spazi della produzione, al fine di instaurare collaborazioni sempre più proficue. Si tratta di fare il punto sulla complessità del panorama accademico italiano in riferimento alla formazione in design d’interni, identificandone le potenziali attività specifiche per ogni ateneo caratterizzato da un elevato livello di formazione professionalizzante e d’inserimento nel mondo del lavoro.

L’incontro prende le mosse da una ricerca realizzata da Filippo Tolin, studente di laurea magistrale in Web Marketing & Digital Communication IUSVE, sotto la supervisione del Prof. Francesco Sordi e intitolata INTERIOR DESIGN INSTITUTES RANKING.  L’offerta accademica di Design d’Interni in Italia. Ora diventata una pubblicazione che sarà omaggiata ai partecipanti.

L'output finale di tale ricerca è un pacchetto completo, comprensivo di una fase di analisi e comprensione del mercato di riferimento, una sua valutazione quantitativa e qualitativa e, infine, una fase più operativa che consiste nell’identificazione delle attività di collaborazione maggiormente sostenibili e significative.

L'incontro si svolgerà con il seguente programma:
• Saluti e introduzione del Direttore di Dipartimento Comunicazione Università IUSVE Prof. Mariano Diotto
• Presentazione del progetto di ricerca IRIS Ceramica Group Dott. Stefano Luconi
• Apertura del dibattito e moderatore degli interventi dei docenti inviati Prof. Francesco Sordi
• Interventi dei docenti delle Università oggetto di ricerca
• Dibattito finale

Per partecipare iscriviti qui:
Iscriviti

IUSVE e TEDx Castelfranco, partecipa all’evento con lo #IUSVESocialTeam

TEDx Castelfranco si terrà il 6 ottobre 2018, presso il teatro accademico di Castelfranco, durante la giornata si alterneranno sul palco speaker d’eccezione che condivideranno con il pubblico le loro idee ed esperienze di valore. La terza edizione vedrà la partecipazione di nuovi speaker che attraverso talk di una decina di minuti, esporranno al pubblico idee di valore che meritano di essere condivise.
Anche per questa terza edizione il team, composto da giovani determinati e intraprendenti, vuole contribuire a ravvivare il panorama culturale della propria cittadina, servendosi della collaborazione di speaker impegnati in settori e discipline diverse

Il claim della terza edizione di TEDxCastelfrancoVeneto è #frammenti. La parola frammenti è stata scelta perché al suo interno si possono individuare due concetti che esprimono appieno lo spirito del progetto portato avanti dal team: stimolare il dialogo fra-menti, e la loro collaborazione per unire frammenti diversi, costruendo così un mosaico di idee innovative, dinamiche e sorprendenti. Gli speaker racconteranno le proprie passioni, progetti, esperienze e pensieri, toccherà poi al pubblico decidere quali frammenti accogliere dal confronto con altre persone per arricchire al meglio il proprio immaginario.

Il Dipartimento di Comunicazione IUSVE, offre la possibilità di partecipare attivamente all’evento in qualità di #IUSVESocialTeam (7 studenti) con l’obiettivo di raccontare la giornata attraverso la comunicazione digital.

La partecipazione permetterà di ricevere 10 ore di recupero frequenza da spendere durante l’a.a. 2018/2019.

Per esprimere la candidatura clicca qui:
Iscriviti

Per maggiori informazioni
tedxcastelfrancoveneto.com

Premio OMI 2018: Iscrizioni aperte agli studenti per i 5 posti di giurato junior

Sono aperte le iscrizioni per la partecipazione al ruolo di Giurato Junior nella sessione giudicatrice che valuterà le monografie d’impresa ammesse al Premio OMI2018.

I lavori avranno luogo il prossimo 12 settembre 2018 presso la Camera di Commercio di Verona con inizio alle ore 9.00 e si protrarranno fino alle 17.30, intervallati da coffee break e lunch.

Le giurie giudicanti saranno 2 e lavoreranno separatamente: la Giuria Seniores la cui rosa é quasi completa che vedrà la partecipazione di imprenditori, docenti universitari ed esperti di comunicazione.

Per la Giuria Juniores si vedrà la partecipazione di studenti dello IUSVE – Istituto Universitario Salesiano di Verona (Scienze della Comunicazione), studenti dell’Università degli Studi di Verona (Scienze della Comunicazione ed Economia) e studenti del CoRis/Sapienza Università di Roma.

Per candidarsi è necessario compilare la seguente form:
Iscriviti

Le candidature dovranno pervenire entro lunedì 18 giugno 2018. Successivamente il Consiglio di Dipartimento dello IUSVE, in accordo con il Direttivo dell’Osservatorio selezionerà n. 5 studenti che riterrà idonei al compito di giudicare le opere in gara.

Sarà rilasciata dichiarazione di partecipazione ai lavori della Giuria.


La partecipazione alla Giuria prevederà 10 ore di recupero frequenza per gli studenti IUSVE.

Materialità e Metamorfosi, visita alle mostre di Joan Miró e Bruno Pedrosa a Padova

Titolo Uscita: Materialità e Metamorfosi, visita alle mostre di Joan Miró e Bruno Pedrosa a Padova
Data: 18 maggio 2018
Orario: dalle ore 9.30 alle ore 14.30
Biglietto d’ingresso: 13,50 euro
Luogo di ritrovo: Biglietteria di Palazzo Zabarella, Padova
Corso di laurea: Laurea Magistrale in Creatività e design della comunicazione
Anno di corso: 1 anno
Campus: Mestre
Materia di riferimento: Storia del Graphic Design e del Design Contemporaneo
Docente: prof.ssa Chiara Marin

L’uscita propone l’incontro con due differenti esperienze di ricreazione astratta del reale, all’interno delle quali la materialità assume un ruolo fondamentale per la pratica artistica. La mostra “Joan Miró: Materialità e Metamorfosi” a Palazzo Zabarella raccoglie 85 quadri, disegni, sculture, collages e arazzi provenienti dalla straordinaria collezione di opere del maestro catalano di proprietà dello Stato portoghese, per la prima volta esposte in Italia: attraverso l’esplorazione delle potenzialità espressive specifiche di ciascun materiale l’artista allargò in maniera decisiva i confini della tecniche di produzione artistica del Ventesimo secolo e sviluppò un linguaggio dei segni innovativo, tale da modificare il corso dell’arte moderna. A confronto l’arte di Bruno Pedrosa (mostra “Intingendo il calamaio nel cielo” al Centro Altinate San Gaetano) è intesa come un racconto della sua esplorazione circa il valore dell’esistenza umana, compiuto attraverso tele, carte, diari di viaggi, vetri e sculture, provenienti da collezioni private di tutto il mondo: un percorso di evoluzione dall’arte figurativa all’astratto, dalla spiritualità soggettiva ad una cosmogonia panica, che testimonia l’abilità nell’osservare e trasfigurare la realtà di un artista poliedrico, antico e moderno, tradizionale e stravagante, semplicemente e straordinariamente contraddittorio.

Grenze - Arsenali fotografici: Fotografia contemporanea a Verona

La fotografia contemporanea è di scena a Verona, all'ex Arsenale militare, dal 1 al 3 giugno 2018, con un evento patrocinato da IUSVE e dal Comune di Verona Assessorato alla Cultura.

Ventisei fotografi nazionali e internazionali hanno declinato il tema del confine nelle loro poetiche e con i loro linguaggio. Dal reportage al ritratto, dalla street allo Still Life, la fotografia racconta il confine come attraversamento, erranza, perdita dell'identità e cambiamento.Questi gli artisti coinvolti e presenti con i loro lavori: Heinz Aberschoener, Giovanna Catalano, Giorgia Chinellato, Yvonne De Rosa, Paolo Grassi, Fabio Itri, Alice Laloy, Alex Liverani, Francesca Marra, Antonia Messineo, Fabio Moscatelli, Christian Parolari, Ohm Phanphiroj, Alessandro Rampazzo, Andrea Santini, Matteo Spertini, Angelo Tassitano, Elisa Vettori.

L'esposizione ospita anche una sezione off con: Lorenzo Ballarini, Ylenia Bellio, Anna Bonato, Tazio Fedro, Marta Milanese, Paolo Parma, Joan Porcel, Valentina Riello.

Il festival è stato curato dalla fotografa Francesca Marra, da Arianna Novaga e da Simone Azzoni docenti del Dipartimento di Comunicazione dello IUSVE, Laurea triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale e del corso di Laurea Magistrale in Creatività e design della comunicazione.

La mostra è ad ingresso libero e rivolta a tutti.
Il vernissage sarà venerdì 1 giugno 2018 alle ore 17.00 presso l'ex Arsenale Militare Padiglione 20/01, il finissage con talk con gli artisti presenti il 3 giugno alle ore 18.00 sempre al Padiglione 20/1 dell'Arsenale Militare

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
prof. Simone Azzoni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

FOCUS - Dalla teoria sociale alla pratica della comunicazione

Titolo Focus: Dalla teoria sociale alla pratica della comunicazione
Data: 3 maggio 2018
Orario: dalle ore 14.30 alle ore 16.35
Corso di laurea: Laurea triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale
Anno di corso: 1 anno
Campus: Verona
Materia di riferimento: Psicologia Sociale
Docenti: prof. Ernesto Gianoli
Posti per studenti non iscritti al corso: 30
Ore di recupero: 3

"Non c'è nulla di più pratico di una buona teoria". Nel focus verranno approfonditi i temi della teoria sociale negli aspetti applicativi, con esempi applicati alla comunicazione.

Si ricorda agli studenti che per poter aver riconosciuta la frequenza al FOCUS è necessario consegnare al docente il foglio di iscrizione rilasciato da Eventbrite 

Eventbrite - FOCUS - Laurea triennale e Magistrale - Campus di Verona