images/grafica/TESTATE/STC/TESI_DI_LAUREA/LE-NOSTRE-ECCELLENZE.png

Eccovi gli studenti che si sono laureati nella nostra università con il massimo dei voti nel corso di Baccalaureato/Laurea Triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale.

Brand identity di una società a partecipazione pubblica: il logo dinamico per Alto Trevigiano Servizi

Studente Riccardo Massarotto
Titolo tesiBrand identity di una società a partecipazione pubblica: il logo dinamico per Alto Trevigiano Servizi
Docente relatore: Prof. Andrea Barbato
Docente controrelatore: Prof.ssa Arianna Novaga
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Giovanna Bandiera
Data discussione tesi: 8 gennaio 2020
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

Il tema di questo elaborato tratta l’identità dinamica nella sua definizione, nei suoi principi e nelle sue applicazioni. Si andrà ad indagare il concetto di identità da un punto di vista semiotico, se ne tracceranno gli aspetti che le conferiscono dinamicità e si cercherà di evidenziare come un’azienda di servizi possa trarne vantaggi comunicativi nella società contemporanea. Le riflessioni sull’argomento troveranno una sintesi applicativa nella realizzazione di un progetto di identità dinamica per Alto Trevigiano Servizi, azienda a partecipazione pubblica che gestisce il sistema idrico in molti comuni del territorio trevigiano.

The purpose of this thesis is to define the concept of dynamic identity, its principles and applications. It aims to analyze the concept of identity from a semiotic point of view, with reference to the aspects that build dynamism, while also highlighting the benefits it brings to a service company in terms of communication in present-day society. On-topic considerations will be practically applied to a dynamic identity project on behalf of Alto Trevigiano Servizi, a publicly owned company managing the water system in the area around Treviso.


Fotografia per il Design e il caso di Alessi. Un progetto fotografico ispirato alle opere dei Ballo

Studente: Vanessa Fontebasso
Titolo tesiFotografia per il Design e il caso di Alessi. Un progetto fotografico ispirato alle opere dei Ballo
Docente relatore: Prof.ssa Arianna Novaga
Docente controrelatore: Prof.ssa Mariagrazia Villa
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Giovanna Bandiera
Data discussione tesi: 8 gennaio 2020
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

La presente ricerca nasce con la volontà di studiare la potenza comunicativa della fotografia in relazione al mondo del design industriale per comprendere quanto sia influente nella percezione che abbiamo nei confronti degli oggetti di design. Per un’analisi più approfondita è stato preso in considerazione un caso studio emblematico, l’azienda Alessi, la quale si è fatta conoscere in tutto il mondo grazie alle fotografie di professionisti che sono riusciti a valorizzare i singoli progetti. Dalla prima fase di analisi verrà sviluppato un progetto fotografico che riprenderà le scelte stilistiche della figura che più ha influito sul successo dell’azienda, Aldo Ballo, con lo scopo di rendere omaggio al grande fotografo e confermare come la fotografia sia uno strumento di comunicazione fondamentale per arrivare al consumatore contemporaneo.

This research aims to study the communicative power of photography in relation to the world of industrial design, to understand how influential it is in the perception we have towards design objects. For a more in-depth analysis, an emblematic case study was considered, the company Alessi, an Italian company known all over the world thanks to its design objects and design photos. From the first phase of analysis will be developed a photographic project that will resume the stylistic choices of Aldo Ballo, the most famous photographer who has worked with the company. The goal is to pay homage to the great photographer and to confirm that photography is a fundamental communication tool to reach the contemporary consumer.

I meccanicismi delle tecnologie digitali e del biopotere: la logica comunicativa di Bandersnatch

Studente: Rodica Vilcu
Titolo tesiI meccanicismi delle tecnologie digitali e del biopotere: la logica comunicativa di Bandersnatch
Docente relatore: Prof.ssa Federica Negri
Docente controrelatore: Prof.ssa Mariagrazia Villa
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Giovanna Bandiera
Data discussione tesi: 8 gennaio 2020
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

Lo scopo di questa tesi . realizzare una riflessione filosofica del rapporto tra l’uomo contemporaneo e la tecnica, aspetto sempre pi. caratterizzante la nostra realt.. Da qui, ne deriva la possibilit. di comprendere i mutamenti generati nei diversi ambiti della vita: da un lato, l’evoluzione accelerata delle tecnologie e, dall’altro, una regressione della condizione umana. Nello specifico, verrà analizzata una nuova forma di spettacolarizzazione dell’intrattenimento delle serie TV, prendendo come caso studio l’episodio interattivo di Black Mirror: Bandersnatch. Partendo da un approfondimento antropologico sull’evoluzione della tecnica, si cercher. di delineare come la tecnologia influenzi il libero arbitrio di ciascuno durante la fruizione delle nuove piattaforme. Esse, infatti, contribuiscono alla creazione di nuovi immaginari spettacolarizzanti che si ripercuotono sulla realt. sociale e, allo stesso tempo, registrano i dati, creando una nuova forma di controllo e manipolazione sugli individui: il biopotere. All’interno di questi nuovi contesti narrativi, diventa determinante approfondire, pertanto, la dimensione etica e la consapevolezza delle scelte effettuate online e offline, la necessit. di un’alfabetizzazione digitale dell’info-sfera, nonchè di un’educazione ai nuovi media che trasformano l’intrattenimento in forme partecipative sperimentali e contribuiscono alla raccolta dei big data.

The purpose of this thesis is to realize a philosophical consideration about the relationship between contemporary humans and technique which has become a peculiar aspect of our reality. Starting from here, it derives the possibility of understanding the changes generated in the different aspects of our life: on one hand, the accelerated evolution of technologies and, on the other, a regression of the human condition. Specifically, a new form of TV Series will be analyzed taking, as case study, the interactive episode of Black Mirror: Bandersnatch.
Starting from an anthropological study of the technology evolution, I will try to outline how technology influences the “free will” of each person during the use of this new platforms. Indeed, they contribute to the creation of new spectacularizing imaginaries that affect our social reality and, at the same time, they record our data creating a new form of control and manipulation of individuals: the biopower. Inside these new narrative contexts, it became relevant the ethical dimension and the awareness of the choices made online and offline, the necessity of a digital literacy and an education to the new media that transform the entertainment in experimental participatory forms that contribute to the big data collection.

Il fenomeno del Greenwashing e le sue implicazioni etiche

Studente: Gaia Chiesurin
Titolo tesiIl fenomeno del Greenwashing e le sue implicazioni etiche
Docente relatore: Prof.ssa Mariagrazia Villa
Docente controrelatore: Prof. Matteo Adamoli
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Giovanna Bandiera
Data discussione tesi: 8 gennaio 2020
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

La tesi sviluppata prende in considerazione un fenomeno molto attuale: il greenwashing, che consiste nell’ideazione di strategie comunicative poco trasparenti e scorrette da parte delle aziende, che vogliono ottenere, in breve tempo, una brand image che le identifichi come sensibili alle problematiche ambientali. L’obiettivo è di trovare delle risposte in merito alla nascita e alla diffusione del greenwashing, con particolare attenzione a ciò che è possibile fare per fermare questa pericolosa moda e rendere più etiche le imprese rispetto all’argomento.

The developed thesis considers a very current phenomenon: greenwashing, that consists in the devising of not transparent and unfair communication strategies by companies, who want to obtain, in a short time, a brand image that identifies them as sensitive to environmental problems. The goal is to find answers about the birth and spread of greenwashing, with particular attention to what can be done to stop this dangerous trend and make business more ethical.

L'editoria indipendente : lo stato attuale del panorama italiano in un progetto editoriale dedicato

Studente: Giorgia Grandi
Titolo tesiL'editoria indipendente : lo stato attuale del panorama italiano in un progetto editoriale dedicato
Docente relatore: Prof.ssa Anna Saccani
Docente controrelatore: Prof. Davide Barbato
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Emilia Brovero
Data discussione tesi: 18 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

L’editoria è la protagonista di questo lavoro di tesi, ma non quella che tutti noi conosciamo, bensì la piccola editoria indipendente. Questa, anche se risulta poco nota, è presente all’interno del mercato editoriale e ricopre un ruolo fondamentale nella difesa della bibliodiversità e dell’espressione intellettuale. Quindi l’obiettivo è quello di portarla all’attenzione della società approfondendone, in un primo momento, il significato anche grazie all’analisi di alcune piccole case editrici rappresentative del panorama italiano attuale, per poi analizzare il più ampio contesto in cui essa si colloca. Al lavoro di tesi si è deciso di affiancare un prodotto editoriale che tratta il tema specifico dell’editoria indipendente. La sua progettazione si è sviluppata a trecentosessanta gradi con attenzione e cura, così da confezionare un libro in grado di comunicare la filosofia della piccola editoria.

Publishing is the protagonist of this thesis work, but not the one we all know, but rather the small independent publishing. Even if it is not well-known, the independent publishing is part of the book market and plays a key role in the defense of bibliodiversity and intellectual expression. Therefore, the aim is to bring it to the attention of people both by deepening its meaning also thanks to the analysis of some small publishing houses representative of the current Italian panorama and by analyzing the broader context in which it is located. The thesis in supported by the creation of an editorial product that talks about independent publishing. It is globally designed with attention and care in order to produce a book able to communicate the philosophy of small independent publishing houses.

User experience design per applicazioni mobile : progettazione di una app per la gestione delle forniture dell'azienda Illumia

Studente: Mattia Corciulo
Titolo tesiUser experience design per applicazioni mobile : progettazione di una app per la gestione delle forniture dell'azienda Illumia
Docente relatore: Prof. Davide Barbato
Docente controrelatore: Prof.ssa Anna Saccani
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Emilia Brovero
Data discussione tesi: 18 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

L’essere umano vive di esperienze che lo influenzano e cambiano la sua percezione del mondo. Questo elaborato vuole riassumere alcuni studi di ergonomi, esperti di usabilità, psicologi e designer, e vuole fornire alcuni principi basilari utili alla progettazione di una applicazione mobile. Dopo un excursus storico sull’origine dell’esperienza utente e dell’evoluzione delle interfacce digitali, la tesi si focalizza sullo studio e sulla progettazione dell’esperienza utente e dell’interfaccia utente di una applicazione mobile di gestione delle forniture per l’azienda Illumia. The human being lives of experiences; they influence and change the perception of the world.

This paper wants to summarize some studies from ergonomics, usability experts, psychologists and designers, and wants to provide some basics principles for design a mobile application. After a historic excursus about the origin of user experience and evolution of digital interfaces, the thesis focuses on studying and designing the UX/UI of a mobile application about utilities management for the business Illumia.

Struttura identitaria e allestimento di una mostra per la promozione di artisti contemporanei albanesi emergenti: Arts from Albania

Studente: Sindi Karaj
Titolo tesiStruttura identitaria e allestimento di una mostra per la promozione di artisti contemporanei albanesi emergenti: Arts from Albania
Docente relatore: Prof. Aurelio Chinellato
Docente controrelatore: Prof.ssa Federica Negri
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Emilia Brovero
Data discussione tesi: 18 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

ROOTS è un format di allestimento per l’arte contemporanea progettato per favorire l’incontro, lo scambio e la crescita di artisti albanesi. Supportato da un progetto di identità dinamica, il format si rende applicabile in qualsiasi galleria o spazio indipendente che ne rispetti le caratteristiche identitarie. Il panorama artistico albanese, ostacolato per più di mezzo secolo dal regime comunista, necessita ad oggi un investimento e una ricerca che ne permetta lo sviluppo attraverso un corretto progetto di allestimento e di identità visiva. Permettere ad artisti di esporre fuori dal territorio albanese favorisce il loro inserimento nel mercato internazionale e permette ai paesi ospitanti di conoscere la cultura albanese sotto aspetti finora ingiustamente trascurati.

ROOTS is an exhibition design format for contemporary arts aimed to support collaboration, encounters and growth of Albanian artists. Supported by a corporate image project, the format is applicable to any gallery or independent place that respects its identity. The Albanian art scene, hindered for more than half a century by communism, requires today investments and artistic researches in order to provide an adequate exhibition design and visual identity project. The chance for Albanian artists to exhibit outside Albania favor their insertion inside the international art market and allows the host country to discover hidden aspects of the Albanian culture that have so far been unjustly neglected.

Muovi-menti : come l'integrazione tra i vecchi e nuovi media risulta necessaria per il pieno sviluppo dell'uomo

Studente: Federica Maffezzoni
Titolo tesiMuovi-menti : come l'integrazione tra i vecchi e nuovi media risulta necessaria per il pieno sviluppo dell'uomo
Docente relatore: Prof. Matteo Adamoli
Docente controrelatore: Prof.ssa Arianna Novaga
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Emilia Brovero
Data discussione tesi: 18 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

Il tema fondante della ricerca si basa sulla dimostrazione che molti problemi di attenzione, comportamento e apprendimento riscontrati oggi nei bambini possono essere affrontati e risolti attraverso attività formative che integrino vecchi e nuovi media. Ciò risulta di fondamentale importanza perché le conseguenze date dall’esposizione prolungata e dall’uso frequente dei new media tendono spesso ad essere ignorate e minimizzate dalla maggior parte delle persone. Ad esempio, il poter lasciare i bambini tranquilli davanti alla televisione, al computer o a un videogioco permette agli adulti di svolgere le proprie mansioni. Basta fare un giro nei parchi per notare che i bambini che giocano all’aria aperta sono in evidente diminuzione. Con maggior frequenza capita invece di incontrarli alle prese con un tablet o un cellulare in un carrello di un supermercato mentre gli adulti fanno la spesa. Supporre una correlazione tra l’aumento di queste problematiche e le nuove abitudini digitali risulta spontaneo. Se la situazione sta cambiando in negativo portando modifiche comportamentali più o meno gravi ai bambini sani, è importante prendere in analisi anche quelli che nascono con patologie o fragilità. I new media hanno reso il mondo e la vita quotidiana più semplici e confortevoli, ma l’uomo ha ancora bisogno di attività tradizionali e naturali per potersi formare completamente. Trovare un equilibrio e un’unione quindi risulta oggi di primaria importanza, evitando che i danni diventino troppo gravi.

The basic theme of the research is built on the evidence that lots of attention, behavior and learning issues encountered in today’s children can be addressed and solved through training activities integrating old and new media. This is essential because the effects of prolonged exposure and frequent use of new media often tend to be ignored and minimized by most people. Adults leave children alone in front of a television, a computer or a video game allows adults to carry out their tasks. It only takes a walk in a park to realize that the number of children playing outdoors is on the clear decrease. Besides, it is more common to meet the latter with a tablet or a mobile phone in a supermarket their parents are doing the shopping. Supposing a correlation between the increase of these issues and the new digital habits is spontaneous. If the situation changing negatively influencing more or less serious the behavior of healthy children, it will be important to take into larger consideration children with pathologies or fragilities. The new media have made the world and everyday life simpler and easer but man still needs traditional and natural activities to be able to grow up completely. Today the matter of primary importance therefore is to find a balance between the use of new media and other activities in order to avoid too serious damages.




Immagine immaginario. il mito della nostra romagna: progettazione di una mostra fotografica sul turismo balneare romagnolo tra gli anni Cinquanta/Settanta.

Studente: Silvia Savoia
Titolo tesiImmagine immaginario. il mito della nostra romagna: progettazione di una mostra fotografica sul turismo balneare romagnolo tra gli anni Cinquanta/Settanta.
Docente relatore: Prof.ssa Arianna Novaga
Docente controrelatore: Prof. Matteo Adamoli
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Emilia Brovero
Data discussione tesi: 18 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale inScienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

La necessità di lasciare una traccia, un segno o un proprio ricordo è sempre stato un aspetto caratterizzante dell’essere umano. Con questo meccanismo psicologico, la fotografia ha assunto un ruolo determinante in quanto ha permesso la registrazione e l’archiviazione di momenti ricchi di significato, che sarebbero potuti svanire dalla memoria singola e collettiva. Lo studio proposto intende indagare la natura e le potenzialità di questo medium e rapportarle a un contesto d’applicazione concreto, l’analisi del archivio visivo degli anni del sviluppo del turismo balneare della Riviera Romagnola. La ricerca vuole presentarsi, dunque, come un excursus articolato e multidisciplinare che miri a mettere in relazione tematiche come l’estetica della fotografia, la sociologia dei consumi e la storia del miracolo economico italiano, per raccontare e risvegliare l’immaginario collettivo che ha, per anni, presentato il litorale romagnolo come una terra vivace, ricca e ospitale.

The need of leaving a footprint, a sign or a memory has always been a characterizing aspect of human nature. In this psychological mechanism, photography has gained a predominant role as it has enabled the registration and the filing of meaningful moments that could have otherwise vanished from the single or collective memory. This study attempts to examine the nature and the potentiality of this medium applied to a concrete context, that of the analysis of the years of the development of seaside tourism in the Riviera Romagnola. The thesis, therefore, intends to appear as an articulate and multidisciplinary excursus that aims to relate themes such as the aesthetics of photography, the sociology of consumption and the history of the Italian economic miracle. So, it will be illustrated the collective imaginary that has represented, for years, the Romagnolo Littoral as a lively, rich and extremely hospitable land.