images/grafica/TESTATE/DIPARTIMENTO_COMUNICAZIONE/SHOWROOM.png

Ecco gli elaborati e le eccellenze realizzate dagli studenti del Dipartimento di Comunicazione e articoli, attività di comunicazione e pubblicazioni realizzati dai nostri docenti.

Il Concilio restituito alla Chiesa - Dieci domande sul Vaticano II: il nuovo libro del nostro docente Stefano Fontana

Vi segnaliamo l'uscita del nuovo libro del nostro docente di Filosofia del linguaggio e Antropologia filosofica e comunicazione presso il campus di Verona prof. Stefano Fontana, dal titolo: "Il Concilio restituito alla Chiesa - Dieci domande sul Vaticano II".

«Sembra che si tratti di una interminabile disputa accademica per gli addetti ai lavori. Invece, comprendere cosa è veramente stato il Concilio è importante per ogni fedele e per tutta la Chiesa. Con una incertezza così grande alle spalle è difficile procedere spediti».

Il volume di Fontana si raccomanda innanzitutto perché è scritto nell’ottica dei "non addetti ai lavori", sebbene l’Autore sia un riconosciuto esperto di DSC. Il libro pone infatti una serie di domande molto semplici a cui fornisce delle risposte altrettanto chiare. Domande del tipo: "Esiste veramente un problema Concilio?", "Che rapporto c’è tra il Concilio e gli anni ’60?", "Il carattere pastorale del Concilio è la soluzione o il problema?", "Il Concilio ha detto qualcosa di nuovo?", "Ha detto qualcosa di sbagliato?", "Se il Vaticano II afferma sulla libertà religiosa cose diverse dal Sillabo di Pio IX a quale dei due bisogna dare ascolto?", "Cosa vuol dire interpretare il Concilio e chi lo deve fare?".
(Vatican Insider - "Il concilio restituito alla Chiesa" di G. Brienza disponibile a questo link)

La polizia locale e la comunicazione sul web: il nuovo libro del nostro docente Francesco Pira

Vi segnaliamo l'uscita del nuovo libro del nostro docente di Giornalismo digitale prof. Francesco Pira dal titolo: "La polizia locale e la comunicazione sul web".

Questo testo nasce dall’esigenza di approfondire un argomento spes- so trascurato: la polizia locale e le strategie comunicative sul web utilizzate dai diversi enti.
L’obiettivo è di poter incidere in modo positivo sui rapporti con la cittadinanza.
Il libro si suddivide in tre parti tra loro complementari.
Nella prima parte sono analizzate le teorie comunicative contempo- ranee, per favorire nuove prospettive relazionali tra le istituzioni e i cittadini, tramite un percorso che si articola attraverso spunti e ri- flessioni, in grado di fornire indicazioni utili sia per la gestione attuale della comunicazione sia per gli sviluppi futuri.
Nella seconda parte è esposta una ricerca effettuata su “la web re- putation della polizia locale”, una sorta di presentazione fotografica dell’esistente, in una chiave di lettura che consenta di intavolare, nelle sedi opportune, confronti capaci di aggiornare la comunicazione e reindirizzarne positivamente i contenuti. In questa parte si è scelto di fare largo uso di grafici e tabelle per permettere l’immediata com- prensione del dato e la sua elaborazione anche in autonomia.
Nella terza parte si analizzano i modi d’uso e le tendenze dei social media, sia da un punto di vista giuridico sia da quello strategico. In questo fran- gente sono state sottolineate criticità e opportunità, offerte dalle nuove tecnologie, all’interno della cornice giuridica e organizzativa della pubbli- ca amministrazione e della polizia locale nello specifico.
Questo libro pur basato su fondamentali elementi teorici è calato nella pratica quotidiana degli enti e delle polizie locali e fornisce immediati elementi di riflessione e spunti pratici per amministratori e referenti della polizia locale per ripensare o migliorare la comunicazione con i cittadini in modo concreto, efficace e costante nel tempo.


Buber - La vita come dialogo. Il nuovo libro del nostro docente Michele Marchetto

Vi segnaliamo l'uscita del nuovo libro a cura del nostro docente di Antropologia filosofica e comunicazione e Filosofia dell'educazione prof. Michele Marchetto dal titolo: "Buber - La vita come dialogo".


«
Martin Buber (Vienna, 1878 - Gerusalemme, 1965) fu uno dei maestri della svolta dialogica del pensiero filosofico del Novecento. Nell'assegnare il primato alla «
relazione» rispetto al «soggetto» della tradizione e della
modernità occidentali, egli, ebreo, anche alla luce del Chassidismo, autentico motivo di rinascita dell'Ebraismo, interpreta la crisi dell'Occidente prospettandone la rigenerazione grazie al pensiero «dialogico». Ai suoi occhi esso alimenta la cultura e l'esistenza degli uomini, le loro comunità e la loro educazione. Lo stesso Buber improntò la propria vita al dialogo, sia nella difficile temperie politica dell'Europa fra le due guerre sia nella genesi dello Stato di Israele sia nell'intensa attività di educatore.
Il volume, oltre a ricostruire dell'Introduzione il percorso speculativo di Buber, ne documenta le tappe attraverso passi antologici tratti dalle sue opere più significative (dai Discorsi sull'Ebraismo a Il problema dell'uomo, da L'Io e il Tu a Sentieri in utopia ai Discorsi sull'educazione).
Il lettore vi troverà spunti di riflessione particolarmente attuali per fronteggiare le sfide del mondo contemporaneo, che sempre più spesso invoca il dialogo fra gli uomini come condizione della sua stessa sopravvivenza».

Uscita didattica a Barcellona: ecco i migliori elaborati dei nostri studenti

Ecco i migliori elaborati sull'uscita didattica STC a Barcellona, tenutasi durante l'anno accademico 2011-2012. Gli studenti selezionati sono:

  • Emanuela Marcolini;
  • Eugenio Belgeri;
  • Alessia Pitton;
  • Annachiara Carlesso;
  • Alessandra Boraso;

Scarica le schede degli elaborati al seguente link:

Burn Magazine: la collaborazione di due nostri studenti

Nell'ultimo libro del fotografo Magnum David Alan Harvey intitolato "Based on a True Story" il packaging di spedizione e la custodia del libro è stato progettato e realizzato da due nostri studenti laureandi di terzo anno: Valeria Semenzato in collaborazione con Andrea Marson.
Valeria ha realizzato la riproduzione delle due Sidewalk di Copacabana e di Ipanema interamente a mano, mentre Andrea ha contribuito con la digitalizzazione del disegno.
Per scoprire il loro lavoro puoi vedere il video qui sotto cliccando il seguente link:
http://vimeo.com/42015234

Il lavoro si crea: ecco il video di Daisy Vigato

Nell'ambito del corso di Laurea in Pedagogia della Comunicazione, proponiamo il video di Daisy Vigato, studentessa presso il Campus di Verona, dal titolo "Il lavoro si crea".

 


"Un artigiano, caratteri mobili, profumo d’inchiostro.

Un vecchio tipografo ed un giovane ragazzo. Caratteri mobili, fogli, tanti fogli bianchi e improvvisamente quel profumo d’inchiostro che si diffonde nella stanza.
Una simbiosi tra contemporaneità e tradizione che altrimenti rischierebbe di morire sotto cumuli di polvere.
Due diverse generazioni che credono che quel passato abbia ancora da dire molte cose usando la voce del presente.

In una società dove la crisi valoriale si fa sentire e le nostre radici sembrano esser state tagliate, ecco la rivoluzione di Lino e Giovanni."

Backstage della nuova campagna pubblicitaria dello IUSVE

Ecco il backstage della nuova campagna pubblicitaria dello IUSVE. Il video è stato realizzato da Jacopo Tola, studente di primo anno del Campus di Verona.

Buona visione e divertimento in attesa della pubblicazione della nuova campagna pubblicitaria dello IUSVE dove protagonisti saranno i nostri studenti.

Nasce il social network per il lavoro tutto italiano: Jobyourlife

Nasce il primo social network dedicato alla ricerca del lavoro e alla presentazione delle proprie competenze: Jobyourlife.com
Ecco il messaggio del Job team di questa nuova impresa tutta italiana:
«Benvenuto nella nuova versione di Jobyourlife.com, un nuovo modo per cercare e connettere il lavoro nel web.
Grazie al sostegno e alle centinaia di consigli che sono arrivati in questi mesi abbiamo deciso di ripensare Jobyourlife per renderlo più elegante, semplice e professionale, ma sopratutto più efficiente per tutti voi.
Troverai un’interfaccia completamente ridisegnata, nuove funzionalità che ti permetteranno di rendere il tuo network più dinamico ed efficiente, creare un profilo professionale completo e trovare facilmente professionisti localizzati.
Stiamo già lavorando con numerose aziende per completare la visione di Jobyourlife e creare una perfetta integrazione fra domanda e offerta di lavoro.
Ti ringraziamo personalmente per averci supportato fino dall’inizio e speriamo davvero che ti piacerà come piace a noi».


Non ci resta che iscriversi e scoprire tutte le sue potenzialità: www.jobyourlife.com

Nominati gli studenti che saranno nella Giuria del Premio OMI 2013

Con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Università degli Studi di Verona e della Camera di Commercio di Verona, la Collaborazione di FERPI - Federazione Relazioni Pubbliche Italiana - TP – Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti – ASSOREL – Associazione Italiana delle Agenzie di RP a Servizio Completo – UNICom – Unione Nazionale Imprese di Comunicazione -  AISM – Associazione Italiana Marketing -  ASSOCOM – Associazione Aziende di Comunicazione – AssoProCom – Professione Comunicatore – e la Sponsorship di Cartiere del Garda e Fiere e Congressi Riva del Garda,  il Premio OMI 2013 si pone la finalità di valorizzare la monografia istituzionale d’impresa, quale strumento della comunicazione aziendale, andando a tale scopo a stimolare l’interesse di aziende private e pubbliche, agenzie di pubblicità e di relazione pubbliche, creativi e case editrici.

La comunicazione istituzionale d’impresa in Italia è ancora una cenerentola, anche se negli ultimi anni  comincia a “sposarsi” con gli aspetti strategici della comunicazione aziendale e diventare essa stessa protagonista insieme ad altri strumenti istituzionali.

Il Premio ha lo scopo di fare una ricognizione sull’uso o l’abuso del libro dell’azienda, dare tono ad un settore nel quale sono coinvolte numerose figure professionali che ruotano attorno al poliedrico mondo della comunicazione oltre ad un nutrito numero di case editrici.

Ecco i nominativi degli studenti selezionati e che saranno nella giuria del premio: Bonato Roberta, Bondi Ingrid, Formigari Andrea, Meneghello Paola, Prendin Enrico, Zaffanella Gloria, Zanca Greta.

La Giuria si riunirà il 17 aprile 2013 presso la sede della CCIAA di Verona in Corso Porta Nuova 96 mentre la premiazione avverrà il 28 maggio 2013 presso il Centro congressi di riva del Garda (TN).

 

Metrognomi e il loro progetto

Ecco un progetto musicale interessante a cui partecipano i nostri docenti di Laboratorio di comunicazione multimediale Andrea e Davide Barbato.

Il nuovo progetto Metrognomi nasce dalla necessità di riconsegnare alla musica e alla creazione artistica il proprio valore reale.
Rendere tutto accessibile a tutti, stravolgendo i canoni strutturali e burocratici della discografia classica e delle società che gestiscono i diritti di riproduzione fonografica.
In un periodo storico-economico in cui il percorso creativo passa in secondo piano e le insane logiche di mercato delle multinazionali discografiche e delle etichette indipendenti vanno di pari passo, noi crediamo fortemente nel concetto di musica libera e divulgazione del sapere.
Evitando l'intermediazione economica delle suddette ci avvaliamo solo di figure professionali per ciò che concerne la produzione artistica in studio di registrazione e di collaboratori che si occupano di ufficio stampa e booking concerti.
Possiamo decidere come gestire i diritti di singole e diverse opere, in base alla continua evoluzione della comunicazione digitale; scegliere partnership commerciali con aziende o strutture che vogliano incrementare la propria attività con la nostra e viceversa.
La crisi del mercato discografico, la rivoluzione digitale e la pirateria musicale ai nostri occhi non rappresentano più un danno, bensì un'opportunità che diventa poi propedeutica alla sperimentazione, alla ricerca di fonti di auto-finanziamento alternative, e allo sviluppo della nostra cultura open e copyleft.
Il nostro obiettivo è quello di creare, fare musica, circondarci di amici e musicisti, che abbiano voglia di riprendersi la musica vera senza compromessi. Per questo cercheremo sempre il lato umano e sereno del concetto di gruppo, concentrando le nostre energie per ricercare contenuti che abbiano valore artistico ed onestà intellettuale. Per il bene della musica e della cultura libera.

Per ulteriori informazioni e scaricare le canzoni puoi visitare il sito: www.metrognomi.it