Analisi e attitudine alla ricerca

Far parte della giuria del consueto appuntamento de “Le idee non dormono mai”, oltre ad essere un onore, è stata per me un’esperienza nuova.
E anche intrigante, perché solo un paio d’anni fa mi trovavo dall’altra parte del tavolo, in veste di studente.

I lavori esaminati, a prescindere dal piazzamento, mi sono parsi in generale di ottimo livello, soprattutto dal punto di vista concettuale.
Gli studenti hanno dato buona prova di capacità di analisi e attitudine alla ricerca – elementi fondamentali per chiunque, oggi, voglia fare comunicazione – nonostante una certa rigidità grafica, del resto comprensibile per l’età e destinata in breve a maturare, ne sono certo.