La cancel culture: da fenomeno social a sfida per il crisis management

Studente: Giacomo Benetti
Titolo tesi: La cancel culture: da fenomeno social a sfida per il crisis management
Docente relatore: Prof. Giovanni Vannini
Docente controrelatore: Prof. Daniele Chieffi
Presidente commissione di tesi: Prof. Nicolò Cappelletti
Data discussione tesi: 09 marzo 2022
Licenza in: Web Marketing & Digital communication

La cancel culture è un fenomeno globale che vede l’unione di diversi utenti web per cancellare brand, business o persone. I social media nascono come strumento per veicolare la propria opinione e negli ultimi anni abbiamo vissuto il loro sviluppo in prima persona, assistendo a come siano diventati una vera e propria piazza in cui si scende anche a protestare. Infatti, quello che era nato come un fenomeno social di espressione, si è evoluto in una minaccia vera e propria per la brand reputation delle aziende, portando la protesta tradizionale in rete. In questo elaborato si analizzerà come la cultura della cancellazione sia inveterata nella società e come multinazionali quali PepsiCo e Dolce&Gabbana abbiano rovinato con un solo spot una reputazione costruita in anni di duro lavoro.

Cancel culture is a global phenomenon that unites web users to cancel brands, corporations, or people. Social media are a tool to convey one's opinion, and in recent years we have witnessed how they have become a space in which people come to protest. Bringing the protests online, cancel culture has evolved into a real threat to the reputation of companies. In this paper, I will analyze how cancel culture is inveterate in society, and how companies such as PepsiCo and Dolce & Gabbana ruined a reputation built over years with a single spot.