I risvolti etici dei recommendation systems: ethics coaching report per il brand Netflix

Studente: Hasnae Benzaroual
Titolo tesi: I risvolti etici dei recommendation systems: ethics coaching report per il brand Netflix
Docente relatore: Prof.ssa Mariagrazia Villa
Docente controrelatore: Prof. Filippo Prataviera
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Giovanna Bandiera
Data discussione tesi: 08 marzo 2022
Licenza in: Web Marketing & Digital communication

Offrire il prodotto giusto all’utente giusto nel momento giusto è la filosofia alla base dei sistemi di raccomandazione, in inglese recommendations systems, frutto dell’enorme raccolta di big data combinata alle tecnologie di Intelligenza Artificiale (IA) e di machine learning. La componente “intelligente” di tali sistemi si riferisce alla loro capacità di apprendere nuovi comportamenti che riproducono il pensiero e l’azione dell’uomo sulla base dei dati acquisiti. Se da un lato si evidenzia l’entusiasmo per il potenziale progresso tecnologico, dall’altro le nuove problematiche etiche sull’interazione uomo-algoritmo evidenziano i seguenti rischi: violazione della privacy, creazione di dipendenza, mancata trasparenza, bias di discriminazione ed equità ed effetti sociali. Il seguente elaborato definisce un’etica applicata ai sistemi di raccomandazione: un approccio antropocentrico è prerogativa per gestire gli impatti dell’IA in modo responsabile e sostenibile per l’individuo, specialmente per piattaforme il cui business model si basa sulla realizzazione e propagazione di contenuti culturali (film, serie TV e documentari), come il brand Netflix. La stesura dell’ethics coaching report sul servizio streaming riflette sull’agire del brand evidenziando sia le problematiche in fatto di scelte di contenuto, scelte graficoformali e scelte comunicative, sia le possibili soluzioni e miglioramenti dal punto di vista etico, estetico e comunicativo. Il risultato raggiunto è una proposta di metodo per integrare una condotta etica e professionale nell’applicazione di sistemi di raccomandazione trasparenti, sicuri ed equi.

Offering the right product to the right user at the right time is the philosophy behind recommendation systems, the result of the huge collection of big data combined with Artificial Intelligence (AI) and machine learning technologies. The "intelligent" component of these systems refers to their ability to learn new behaviors that reproduce human thought and actions based on the acquired data. If on the one hand the enthusiasm for potential technological progress is highlighted, on the other the new ethical problems on the humanalgorithm interaction bring out the following risks: violation of privacy, addictiveness, lack of transparency, bias of discrimination and equity and social effects. The following paper defines an ethics applied to recommendation systems: an anthropocentric approach is a prerogative to manage the impacts of AI in a responsible and sustainable way for the individual, especially for platforms whose business model is based on the creation and propagation of cultural content (films, TV series and documentaries), such as the Netflix brand. The drafting of the ethics coaching report on the streaming service reflects on the actions of the brand, highlighting both the problems in terms of content choices, graphic-formal choices and communication choices, and the possible solutions and improvements from an ethical, aesthetic and communicative point of view. The result achieved is a proposed method for integrating ethical and professional conduct in the application of transparent, safe and fair recommendation algorithms.