Il fenomeno dei baby influencer su Instagram e YouTube: implicazioni etiche, sociali e normative

Data: 15 luglio 2021
Studente:
 Sofia Bissoli
Titolo tesi:
Il fenomeno dei baby influencer su Instagram e YouTube: implicazioni etiche, sociali e normative
Docente relatore:
 Mariagrazia Villa
Baccalaureato in:
 Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale

Oggi, sempre più spesso, nei profili Instagram o nei canali YouTube assistiamo a un nuovo fenomeno pubblicitario di cui sono protagonisti i bambini che sponsorizzano brand e prodotti di vario genere per il mercato delle vendite. Gestiti da genitori-manager, i cosiddetti baby influencer – bambini con meno di 13 anni – si impongono nella rete con un potenziale mediatico che può raggiungere ben oltre un milione di seguaci. Per le aziende, naturalmente, tutto questo è diventato un trend di grande interesse, dal momento che i più piccoli hanno la capacità non solo di raggiungere e influenzare più velocemente il pubblico dei pari, ma anche di attirare l’attenzione di giovani genitori inducendoli ad acquistare i prodotti da loro sponsorizzati. Eppure, sebbene la strategia dell’influencer marketing sia oggi sempre più in uso, quando sono i più piccoli a essere resi mediatori di un prodotto per trarne un guadagno, sorgono diverse questioni per la loro tutela e salvaguardia personale. Questioni, diremo, di carattere etico, sociale e normativo. La presente ricerca, oltre che tracciare un profilo di questo nuovo fenomeno emergente, si pone come fondamentale obiettivo quello di individuare e analizzare le principali problematiche che lo riguardano.

Nowadays, we are increasingly seeing a new advertising phenomenon in Instagram profiles or YouTube channels where children are the protagonists, sponsoring brands and products of various kinds for the sales market. Managed by parent-managers, the so-called baby influencers – children under the age of 13 – are standing out on the network with a media potential of well over a million followers. Naturally, for companies, this has become a trend of great interest, as the little ones have the ability not only to reach and influence peer audiences faster, but also to attract the attention of young parents and get them to buy the products they are sponsoring. Yet, although the strategy of influencer marketing is increasingly in use today, when it is the youngest who are made the mediators of a product in order to make a profit, several ethical, social and regulatory issues arise for their protection and personal safeguard. This research, as well as tracing a profile of this new emerging phenomenon, has the fundamental objective of identifying and analysing the main issues concerning it.