Presentazione della quinta edizione del 2013

«Che cos’è la creatività e da dove arriva?
La creatività non arriva da nessuna parte.
Semplicemente esiste,
come esiste l’autunno, il mare,
il colore rosso,
il ghiaccio, il vento.»
(Lorenzo Marini)

Ogni anno il mese di settembre è fondamentale per il nostro Dipartimento di Comunicazione dello IUSVE.
Il penultimo sabato del mese incontriamo i nuovi 250 immatricolati che, avendo superato le prove di selezione motivazionale, iniziano il percorso accademico di Laurea Triennale o Magistrale nella nostra Università: entrano i nuovi talenti!
Ma nell’ultima settimana del mese si svolge anche il tradizionale workshop Le idee non dormono mai che ha il compito di valutare la preparazione degli studenti di terzo anno della Laurea Triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale con dei committenti reali e con dei progetti da realizzare in una sola settimana: i nostri talenti al lavoro!
Per il quinto anno consecutivo questa settimana si è dimostrata proficua sia per i nostri studenti che per le aziende partner che hanno aderito a questa proposta: Boscolo Group S.p.a., Valcucine S.p.a. e San Gaetano Onlus.

All’inizio del terzo anno di università riteniamo importante che i nostri studenti abbiano la possibilità di confrontarsi con dei clienti reali e che lavorino a progetti veri. È per questo che la settimana de Le idee non dormono mai è attesa con grande ansia! «Dopo aver studiato due anni sarò in grado di mettere in pratica ciò che ho studiato?» è questa la domanda che si pongono i nostri giovani graphic designer.

Capire il cliente, trovare la soluzione comunicativa migliore, affrontare le proprie insicurezze, lavorare in team: tutte competenze che la nostra Università vuole trasmettere mettendo in gioco da subito gli studenti in questa esperienza.

È una settimana intensa che parte con il brief il lunedì mattina e in “soli 4 giorni” bisogna consegnare un progetto vero e proprio. E gli studenti riescono sempre a stupirci sia per la tenacia, sia per la vivacità, sia per la creatività. Arrivano il venerdì di fronte alla Giuria con la voglia di raccontare il loro iter progettuale e le loro proposte concrete. L’emozione sale e l’adrenalina si sente viaggiare nei corridoi! Ma questa esperienza sicuramente si imprime nella loro memoria come un momento unico e irripetibile: «Qui vedo quanto valgo, prof!»

In questa settimana si esplicita la filosofia e l’impianto del nostro corso universitario dove si sviluppano idee, progettualità e creatività tenendo in forte considerazione un continuo equilibrio tra teoria e prassi nell’acquisizione delle competenze relative alla comunicazione. 5 giorni che racchiudono in sé tante valenze multidisciplinari messe insieme, in un continuo mescolarsi di approccio riflessivo, culturale e pratico progettuale.

Al termine di questo contest è veramente più “importante partecipare” che non solo vincere perché comunque sarà stata un’esperienza che ti segnerà nella vita.

Un ringraziamento da parte mia va a tutti docenti che dal 23 al 27 settembre 2013 sono stati presenti nel Campus per accompagnare i nostri studenti; ai committenti che hanno creduto nella nostra Università e nella formazione accademica e progettuale che diamo; al Presidente di Giuria Massimo Pitis e agli esperti Giurati che hanno esaminato e valutato i progetti impartendo consigli e attenzioni utili per il futuro; e per ultimi i protagonisti: 128 giovani futuri graphic & multimedia designer perché hanno saputo vivere quest’esperienza “da professionisti” pur non essendolo ancora!

Mariano Diotto
Direttore Dipartimento di Comunicazione dello IUSVE