Corso opzionale: Neuro-Linguistica

Tipo insegnamento: Corso opzionale

Codice: STC61113

Crediti: 3

Ore: 24

Docenti:

TALAMONTI LUCA ANDREA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

La Programmazione Neuro Linguistico è una materia che, oggi più che mai, andrebbe insegnata ai bambini fin dai primi anni scolastici. Nata negli Anni 70 negli Stati Uniti e essendo tuttora in continua evoluzione, viene definita una “tecnologia della mente” e rappresenta il “libretto di istruzioni del cervello umano”. Partendo dai meccanismi di funzionamento del cervello umano, si divide in due grandi filoni: le strategie interiori (gestione del proprio stato emotivo in qualsiasi situazione, definizione e raggiungimento in modo facili di obiettivi che siano davvero ben formati, ridefinizione di esperienze non positive passate e future, ecc.) e quelle di comunicazione efficace (come creare sintonia con ogni tipo di interlocutore, come eliminare le convinzioni limitanti nostre e degli altri, come evitare malintesi e conflitti, ecc.). Si tratta di strumenti potentissimi, in grado di fare la differenza a livello profondo, sia in ambito personale, sia in ambito professionale. La vera finalità è quella di permettere alle persone di liberarsi dalle proprie catene mentali e sprigionare tutte le potenzialità del cervello umano. In ambito professionale, i vantaggi sono di portata enorme, sia a livello relazionale, sia a livello di problem solving e approccio alle sfide quotidiane, da ogni punto di vista. 

Prerequisiti richiesti

Apertura mentale e voglia di mettersi in gioco.

Competenze

Al termine dell’insegnamento, lo studente dovrà essere in grado di:

1) riconoscere la tipologia di persona che ha davanti (Visiva, Auditiva, Cinestesica);

2) eliminare o almeno depotenziare le convinzioni limitanti proprie e dei propri interlocutori;

3) definire e creare obiettivi che siano davvero ben formati. 

Abilità

Al termine dell’insegnamento, lo studente dovrà essere in grado di:

1) creare rapport ( = entrare in sintonia) con ogni tipologia di interlocutore;

2) usare in modo efficace le domande di precisione (Metamodello) e il linguaggio abilmente vago (Milton Model);

3) gestire il proprio stato emotivo anche nelle situazioni più sfidanti;

4) utilizzare in modo efficace l’Intelligenza Linguistica di base, sia nell’orale, sia nello scritto (parole energetiche e parole energivore);

5) descrivere, spiegare e applicare le principali strategie di PNL. 

Conoscenze

PNL: cos’è davvero, come nasce, perché è importante.

I presupposti di base della PNL: le convinzioni potenzianti da far proprie subito.

La nostra mappa del mondo: come si crea, quali elementi la compongono, perché è fondamentale.

Chi si somiglia si piglia o gli opposti si attraggono? La base del rapport.

Come creare sintonia con ogni tipo di interlocutore: Calibrazione, Ricalco, Guida con Visivi, Auditivi, Cinestesici.

Il Metamodello: il linguaggio di precisione.

Il Milton Model: il linguaggio abilmente vago.

Come gestire il proprio stato emotivo in ogni situazione attraverso le Ancore.

Gli Obiettivi Ben Formati: come creare obiettivi con il linguaggio giusto per il cervello umano. 

Bibliografia

Testi obbligatori:

BANDLER R., Usare il cervello per cambiare, Astrolabio, 1986

BANDLER R., FITZPATRICK O. & ROBERTI A., PNL è libertà, Unicomunicazione, Milano, 2020

RICHARDSON J., Introduzione alla PNL, Unicomunicazione, Milano, 2018

TALAMONTI L. A., Come e perché odiare amare la gente, EIFIS, Milano, 2015 TALAMONTI

L. A., Intelligenza Linguistica, EIFIS, Milano, 2021

 

Bibliografia consigliata:

BANDLER R. & GRINDER J., La struttura della magia, Astrolabio, 1981

BODENHAMER B. G. & HALL M., La Time-Line della PNL, NLP Italy, Milano, 2006-2012

DILTS R., Il potere delle parole e della PNL, Unicomunicazione, Milano, 2020

ERICKSON M.H., La mia voce ti accompagnerà, Astrolabio, 1983

KNIGHT S., PNL al lavoro, Unicomunicazione, Milano, 2014 

Focus

L’approfondimento tematico indagherà una specifica parte della Neuro-Linguistica, definita “Intelligenza Linguistica”. In particolare, ci si concentrerà sul reale impatto, anche biochimico, che le parole producono sul cervello umano, determinando dunque non solo il modo in cui stiamo e il modo in cui facciamo stare gli interlocutori, ma perfino il modo di vedere, sentire e percepire la realtà che ci circonda. 

Metodologia

Il corso alterna lezioni teoriche frontali, momenti di audio e video training e diverse esercitazioni pratiche a coppie e a gruppi, cui seguono momenti di feedback in plenaria.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

L’esame si terrà nella forma del colloquio e verterà sia su domande teoriche, sia sull’utilizzo pratico degli strumenti trasmessi. In quest’ultima fase dell’esame, si tratterà di dialogare con l’insegnante, usando consapevolmente ed efficacemente quanto appreso durante il corso. Inoltre, sarà necessario usare una specifica terminologia disciplinare, veicolata in modo preciso durante il corso. 

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceve (anche online) su richiesta degli studenti previo accordo via mail.