Antropologia filosofica e comunicazione

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: STC02100

Crediti: 4

Ore: 32

Docenti:

NEGRI FEDERICA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il corso si propone di illustrare la natura prettamente dialogica dell'essere uomo e l'importanza dell'attività filosofica intesa come strumento dell'autocoscienza umana. La comunicazione si configura, perciò, come dimensione essenziale e determinante della vita umana, non solo come aspetto tecnico e professionale, ma come fattore di autodefinizione dell'essere uomo, con profonde ricadute sul piano etico ed esistenziale. 

Il corso di “Antropologia filosofica e comunicazione” vuole fornire una preparazione filosofica e un quadro di riferimento culturale indispensabili per il laureato in "Advertising & Marketing": per poter sviluppare pienamente e con originalità le proprie idee, nella consapevolezza che ogni aspetto della comunicazione riguarda prima di tutto la natura umana e, solo secondariamente, le “tecniche”. 

Prerequisiti richiesti

Nessuno.

Competenze

Il corso dovrà portare lo studente ad essere in grado di definire i termini della domanda filosofica sull’uomo; 

definire gli aspetti costitutivi dell’esser-uomo: esistenza, coscienza, 
persona, libertà, relazione, trascendenza; 

tracciare un orizzonte antropologico all’interno del quale collocare le 
tecniche e la pratica del sapere comunicativo. 

Abilità

Il corso vuole portare lo studente ad essere in grado di:

1. Assimilare e applicare criteri interpretativi della condizione umana;

2. Stimolare la 
propria riflessione critica e interpretazione del mondo;

3. Descrivere con competenza concettuale il proprio orizzonte di interpretazione; 

4. Declinare le questioni dell'antropologia filosofica nel proprio ambito professionale.

Conoscenze

Comprendere i caratteri antropologici della comunicazione;

Individuare i limiti della comunicazione tecnica rispetto a quella 
esistenziale;

La sfida dell'antropologia filosofica;

La ricerca filosofica e i bisogni del contemporaneo;

Un universo in crisi: trasformazione del contesto e il post-moderno;

Dalle certezze antropologiche all'identità liquida;

La dimensione comunicativa e dialogica della filosofia: pensiero e linguaggio.

 Comunicare il contemporaneo.

 L’umano e il digitale: potenzialità e problematiche;

 L'epoca delle “grandi narrazioni”: il mondo raccontato, il mondo visto;

 Dalla “galassia Gutenberg” alla galassia multimediale.

 Raccontare la frammentarietà dell’esperienza.

Quale uomo per il contemporaneo: crisi dei modelli antropologici di riferimento. 

É ancora possibile pensare un “soggetto uomo”;

L'antropologia filosofica come tentativo di ridefinizione dell’essenzialità umana; antropologia del mondo digitale: tra tecnica e perdita dell’alterità. 

Bibliografia

Testi obbligatori per l'esame: 

Bauman Z., La vita tra reale e virtuale, EGEA, Milano 2014. 

Han B.-C., L’espulsione dell’Altro, Nottetempo, Roma 2017. 

Pansera M. P., La specificità dell'umano. Percorsi di antropologia filosofica, Inschibboleth, Roma 2019. 

Testi di riferimento: 

Arendt H., La banalità del male, Feltrinelli, Milano 2013. 

Arendt H., Vita activa, Bompiani, Milano 2017. 

Bauman Z., Dentro la globalizzazione. Le conseguenze sulle persone, Laterza, Roma-Bari 2001. 

Bauman Z., Vita liquida, Einaudi, Torino 2008. 

De Conciliis E. - Meccariello A. (a cura di), Leggere il presente. Che cosa c'è di nuovo?, Asterios, Trieste 2013. 

Derrida J., L'animale che dunque sono, Jaca Book, Milano 2006. 

Fimiani M., Antropologia filosofica, Editori Riuniti, Roma 2005. 

Foucault M., Sorvegliare e punire, Einaudi, Torino 2005. 

Han B.-C., La società della trasparenza, Nottetempo, Roma 2014.

Han B.-C., Nello sciame. Visioni del digitale, Nottetempo, Roma 2015. 

Lammoglia F. - Pastorino S., Black Mirror. Narrazioni filosofiche, Mimesis, Milano 2019. 

Levinas E., Il tempo e l'altro, il melangolo, Genova 1997.

Levinas E., Totalità e infinito. Saggio sull'esteriorità, Jaca Book, Milano 2010. 

Masullo P. A., L’umano in transito. Saggio di antropologia filosofica, Due punti, Bari 2008.

Marrazzi A., Uomini, cyborg e robot umanoidi. Antropologia dell’uomo artificiale, Carocci, Roma 2012. 

Marzano M., La filosofia del corpo, Il melangolo, Genova 2010. 

Nancy J.-L., Corpus, Cronopio, Napoli 2004(3°).

Pansera M. T., Antropologia filosofica, Bruno Mondadori, Milano 2007.  

Scapolo B. (a cura di), Per un sapere della crisi. La dissoluzione del sogno cartesiano tra Ottocento e Novecento, Aracne, Roma 2014.

Weil S., La persona è sacra? In EAD., Per una costituente dell'Europa, Castelvecchi, Roma 2014.

Focus

Uomini e cyborg. Da Blade Runner alla robotica medica. 

Black Mirror. Una serie televisiva per riflettere sul futuro. 

Metodologia

- Lezioni frontali;

- Discussione e analisi dei diversi materiali presentati a lezione.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Verificare l’effettiva conoscenza dei contenuti del corso, dimostrando la capacità di costruire un giudizio autonomo.

L’esame si terrà in forma orale.

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceve su richiesta degli studenti accordandosi preventivamente via mail.

f.negri@iusve.it