Communication strategy and media planning

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: STC04900

Crediti: 3

Ore: 24

Docenti:

FAVARETTO MARIA PIA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

La comunicazione, che oggi è una leva strategica per tutte le organizzazioni, si confronta con i grandi temi e con l’interdipendenza di tutti i soggetti che partecipano. Il progressivo empowerment degli stakeholder, accompagnato dagli ambienti di discussione in rete, ha modificato il modo in cui le aziende pianificano e realizzano le proprie attività di comunicazione. Il dialogo continuo con gli interlocutori determina la crescente dipendenza dall’interscambio che richiede dinamicità e stimoli al processo di comunicazione. La strategia di comunicazione è un’attività di pianificazione a lungo-medio termine, composta dalle linee guida connesse all’azienda e agli obiettivi di business. La strategia presuppone determinate azioni e impiego di risorse che collegano impresa e ambiente esterno e serve a coordinare in modo efficace e produttivo gli strumenti e le tecniche utili a raggiungere gli obiettivi. La comunicazione d’impresa si configura sempre più un dispositivo culturale in grado di rappresentare lo scopo e l’identità di un’organizzazione in rapporto ai contesti in cui opera. Chi si occupa oggi di disegnare la strategia di comunicazione aziendale non può limitarsi a gestire gli aspetti della persuasione e dell’approvazione dei consumatori al proprio prodotto o servizio. Occorre un approccio multidisciplinare e umanistico, in grado di unire più discipline in una visione dinamica e integrata che possa migliorare la vita delle persone e generare capitale reputazionale per l’azienda. La finalità dell’insegnamento è quella di identificare le principali sfide formative della cultura della comunicazione d’impresa e del media planning e, nello specifico, permettere ai partecipanti di:

  •  conoscere e analizzare criticamente i diversi approcci alla comunicazione aziendale;
  • acquisire le principali nozioni della metodologia e l’utilizzo di strumenti e mezzi per elaborare la strategia di comunicazione;
  • progettare e realizzare un piano di comunicazione integrata;
  • elaborare e/o applicare idee originali, spesso in un contesto interdisciplinare.

Prerequisiti richiesti

Conoscenza dei concetti base del marketing e della comunicazione.

Competenze

In base ai descrittori di Dublino, le competenze che si andranno a sviluppare nel corso sono le seguenti:

  1. Interpretare i processi comunicativi delle organizzazioni alla luce della complessità dei contesti e dei processi dell’era postdigitale;
  2. Individuare le sfide educative ed etiche del profilo professionale del comunicatore e promuovere la capacità di soluzione e pertinenza ai problemi;
  3. Progettare un piano di comunicazione integrata in grado di attivare capacità di tipo tecnico, comunicativo e di riflessione critica.

Abilità

In base ai descrittori di Dublino, le abilità che si andranno ad apprendere nel corso sono:

  1. Individuare collegamenti significativi tra i processi comunicativi contemporanei e la propria formazione (Dublino, 2: Conoscenze applicate e capacità di comprensione);
  2.  Risolvere problemi comunicativi in ambiti nuovi o non familiari, inseriti in contesti più ampi (Dublino, 2: Conoscenze applicate e capacità di comprensione);
  3. Esercitare una consapevolezza riflessiva e critica sulla comunicazione d’impresa soprattutto in ambito digitale e gestire la complessità (Dublino, 3: Autonomia di giudizio);
  4. Progettare un piano di comunicazione integrata utilizzando una metodologia applicata (Dublino, 4: Abilità comunicative);
  5. Elaborare una campagna di comunicazione sulla base di un determinato briefing (Dublino, 4: Abilità comunicative);
  6. Sviluppare le competenze necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia e capacità di elaborazione delle informazioni in modo auto-gestito (Dublino, 5: Capacità di apprendimento).

Conoscenze

Le conoscenze che si andranno ad apprendere nel corso sono:

  • I paradigmi del marketing contemporaneo e della comunicazione d’impresa;
  • Le linee guida dell’impresa come quadro di riferimento strutturale: missione, visione e valori;
  • Il branding e la generazione del valore lungo tutto il customer journey;
  • La metodologia per la costruzione del piano di comunicazione nelle diverse fasi: dalla fase di analisi a quella di valutazione e verifica.

Bibliografia

Bibliografia obbligatoria

La bibliografia è costituita dai materiali (slide; video; documenti) del docente che saranno a disposizione sulla piattaforma e dal seguente testo:

  • Favaretto, M.P. La strategia di comunicazione nell’era postdigitale, Padova, Libreriauniversitaria.it Edizioni, 2020 (NEW! In uscita a settembre 2020).

 

Bibliografia di approfondimento

Favaretto, M.P.; Villa, M. (a cura di) Food & wine. Marketing 4.0, Palermo, Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2019.

Godin, S. Questo è il marketing. Non puoi essere visto finché non impari a vedere, Macerata, ROI Edizioni, 2019.

Kotler, P., Sarkar C. Brand activism: from purpose to action, Texas (USA), Idea Bite Press, 2018.

Kotler, P.; Kartajaya, H.; Setiawan, I. Marketing 3.0. Dal prodotto al cliente all’anima, Milano, Il Sole 24 Ore, 2010.

Kotler, P.; Kartajaya, H.; Setiawan, I. Marketing 4.0. Dal tradizionale al digitale, Milano, Hoepli, 2017.

Kotler, P.; Armstrong, G.; Ancarani; F. et al. Principi di Marketing, XVII edizione, Milano, Pearson Italia, 2019.

Maestri, A. Platform brand. Ripensare l'esperienza di marketing nell'economia digitale, Milano, FrancoAngeli, 2019.

Papa Francesco, Laudato si’, Lettera Enciclica sulla cura della casa comune, Città del Vaticano, LEV, 2015.

Romenti, S. Misurare il capitale comunicativo. Modelli e indicatori di performance della comunicazione per le imprese, Milano, FrancoAngeli Editore, 2016.

Sobrero, R. Sostenibilità competitività comunicazione. 20 idee per il futuro, Milano, Egea,2018.

Focus

L’approfondimento tematico tratterà la Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI), disegnando un contesto fondamentale per la comunicazione aziendale, interna ed esterna.

Metodologia

La metodologia si avvarrà di lezioni in presenza e in modalità blended con approfondimenti testuali, lavori individuali e in piccoli gruppi per arrivare alla messa a punto di un piano di comunicazione su indicazioni affrontate in classe. Oltre alla bibliografia di riferimento verranno segnalate specifiche letture di approfondimento.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Per accedere all’esame orale finale, lo studente dovrà realizzare, entro le date stabilite dal docente: a. le esercitazioni proposte durante le lezioni b. il piano di comunicazione e relativo progetto di comunicazione entro la fine delle lezioni (in gruppo). c. un case study (individuale) da presentare all’esame. La valutazione dei livelli di apprendimento degli studenti avviene attraverso un esame orale. Nel caso lo studente avesse accumulato numerose assenze superando le ore di lezione previste per essere ammesso all’esame, dovrà concordare con il docente la bibliografia integrativa che sarà di almeno due volumi. Quindi per poter accedere all’esame dovrà prima dimostrare la conoscenza dei testi indicati e poi procederà con l’esame come indicato nella presente scheda corso. 

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceverà su richiesta degli studenti accordandosi preventivamente via mail: m.favaretto@iusve.it.