Psicologia della comunicazione

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: STC01200

Crediti: 4

Ore: 32

Docenti:

PEROTTI LUISA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il presupposto del corso è l’idea che la comunicazione sia una dimensione psicologica costitutiva della persona e il mezzo essenziale attraverso cui si realizza il rapporto sociale. 

L’influenza della comunicazione sulla costruzione dell’identità personale contribuisce a sviluppare alcune dimensioni strutturanti l’essere umano: pensare (sfera cognitiva), sentire (sfera emotivo-affettiva), agire (sfera comportamentale). 

La finalità di fondo è favorire lo sviluppo di una comunicazione interpersonale efficace caratterizzata da specifiche abilità e competenze, ispirata a valori mutuati dalla psicologia rogersiana umanistico esistenziale. 

Alla fine del corso lo studente sarà in grado di:

1. riconoscere gli elementi che contribuiscono a definire, in un processo comunicativo, l’identità dei soggetti coinvolti. 

2. Saper utilizzare in modo congruente abilità personali, tecniche comunicative, creatività, contenuti del messaggio, rispetto della persona e target dell’azienda. 

3. Approfondire la consapevolezza sulle personali modalità nella costruzione di comunicazioni e relazioni interpersonali efficaci. 

4. costruire relazioni efficaci, tra persone/organizzazioni e i rispettivi clienti, proponendo messaggi appropriati e consapevoli attraverso l’utilizzo di mezzi comunicativi plurimi.

Prerequisiti richiesti

Aver sostenuto l’esame di Psicologia della Personalità  

Competenze

1. Maturare un approccio olistico insito nella comunicazione interpersonale. 

2. Conoscere, scegliere e utilizzare i linguaggi e le tecniche più idonee per assicurare la comunicazione efficace; 

3. Analizzare il proprio stile naturale comunicativo e considerare l’impatto che ha nella relazione interpersonale. 

4. Potenziare e migliorare le capacità comunicative necessarie per favorire lo sviluppo di un’interazione comunicativa efficace, efficiente ed etica  

Abilità

1. Sviluppare la riflessione su alcuni aspetti che interessano la crescita sia dell’area personale (consapevolezza del proprio stile comunicativo e relazionale, esplorazione del proprio mondo emotivo, atteggiamenti assertivi ecc.) sia dell’area metodologica (es. capacità osservative, di leadership ecc.) 

2. Sviluppare un approccio integrato ed olistico alla comunicazione umana tramite l’approfondimento dei principali approcci teorici della materia e i recenti sviluppi della ricerca in ambito contemporaneo. 

3. Riconoscere le principali variabili psicologiche che intervengono a condizionare la fase di codifica e decodifica di un messaggio alla luce dei meccanismi psicologici e neuroscientifici sottostanti 

4. Riconoscere e analizzare gli elementi che, in una relazione comunicativa, contribuiscono a definire il soggetto, la sua identità e gli effetti che produce nelle relazioni interpersonali.

5. Comprendere il legame esistente tra stili comunicativi e personalità 

6. Sviluppare un proprio stile comunicativo alla luce della comprensione dei modelli teorici della comunicazione umana attraverso l’interazione di più linguaggi e sistemi di segni e testi (verbale, visivo, audiovisivo)  

Conoscenze

1. Principali approcci teorici di riferimento nella definizione della comunicazione umana. 

2. La competenza comunicativa e gli elementi fondamentali del processo comunicativo. 

3. Dalla comunicazione alla relazione: la responsabilità comunicativa nel rapporto interpersonale. 

4. Contributo delle neuroscienze nell’ elaborazione gerarchica delle informazioni: le dimensioni sensomotoria, emotiva e cognitiva. 

 5. La percezione e il ruolo della comunicazione: gli aspetti sensoriali e l’organizzazione degli stimoli. 

 6. Le emozioni: utilizzo e gestione delle emozioni nella comunicazione interpersonale. 

 7. Comunicazione verbale, non verbale, paraverbale, mediatica (mass media e new media). 

 8. La comunicazione persuasiva 

9. La comunicazione assertiva. 

10. Le basi della comunicazione efficace: la sequenza di ascolto di base. 

11. Stili comunicativi funzionali e disfunzionali: le barriere alla comunicazione  

Bibliografia

Manuale obbligatorio: 

BRESSAN R., PEROTTI L:, Psicologia della comunicazione. Verso una competenza comunicativa nelle relazioni interpersonali. Manuale introduttivo,Libreriauniversitaria.it, Padova, 2019. 

Testi di approfondimento:

ANOLLI L., Fondamenti di Psicologia della Comunicazione, Il Mulino, Bologna, 2006 

CESARI LUSSO V., Dinamiche e ostacoli della comunicazione interpersonale, Erickson, Trento, 2014. 

FOA M., Gli stregoni della notizia. Da Kennedy alla guerra in Iraq. Come si fabbrica informazione al servizio dei governi, Guerini e associati, Milano, 2006. 

GIANELLI M. T., Comunicare in modo etico. Un manuale per costruire relazioni efficaci, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2006 

GRIGIS S. A., Parlare in pubblico, Franco Angeli, Milano, 2017 

MININNI G., Psicologia e Media, Laterza, Roma, 2004. 

TOMASELLO M., Le origini della comunicazione umana, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2009 

Focus

Il corso non prevede Focus

Metodologia

Il corso privilegia una forma di apprendimento attivo e impegna i partecipanti nella diretta esperienza pratica dei concetti teorici e delle abilità insegnate. 

Si svolgeranno attività in piccoli gruppi e in plenaria per stimolare la discussione e il confronto mediante: • simulazioni; • esercizi strutturati e semi strutturati; • osservazione e analisi di prodotti mediatici; • attività di tipo esperienziale (brainstorming, dinamiche di gruppo, role-play); • esercitazioni pratiche (audio e video); • supervisioni dal vivo; • analisi di casi.  

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

I criteri di valutazione sono: 

• livello di conoscenza della teoria (comprensione – knowledge and understanding

• livello di competenza e di capacità nell’utilizzo pratico delle tecniche comunicative (comprensione applicata- applying knowledge and understanding

• capacità argomentative (autonomia di giudizio – making judgements); 

• uso del linguaggio tecnico professionale (abilità comunicative – communication skills).

L’esame si terrà nella forma di esame misto, con una parte scritta e una parte pratica con successivo colloquio orale. 

La prova d’esame scritta comprende un test scritto di valutazione del livello di conoscenza della teoria. 

Lo studente che supera la prova scritta accede alla parte pratica. 

La prova d’esame pratica prevede la videoregistrazione di cinque minuti di un un colloquio prodotto dallo studente (della durata massima di venti minuti) decodificato secondo lo schema delle microabilità comunicative proposto ed analizzato a lezione, presente in piattaforma e di una trascrizione analitica e fedele in due copie cartacee del colloquio stesso. 

La prova d’esame orale prevede domande orali sulle tecniche utilizzate al fine di valutare il livello di competenza raggiunto nella messa in pratica delle microabilita’ comunicative, con l’utilizzo del linguaggio tecnico di riferimento della disciplina 

Contatti e Orario di ricevimento

l.perotti@iusve.it 

La docente riceve su richiesta degli studenti accordandosi preventivamente via mail