Storia del web e della digital communication

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: STC05300

Crediti: 5

Ore: 40

Docenti:

MARIANI VALERIO

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Finalità dell'insegnamento 

 

Fornire allo studente gli strumenti per comprendere le dinamiche sociologiche delle reti di comunicazione digitale attraverso l’analisi storica e l’interpretazione della loro evoluzione. Assimilare le tappe fondamentali e comprendere l’influenza che uomini, aziende e tecnologie hanno avuto nel processo storico che ha fatto diventare Internet il più potente mezzo di conoscenza, comunicazione, condivisione e quindi di promozione aziendale. Metabolizzare i traguardi raggiunti al fine di padroneggiare i mezzi di comunicazione digitale da professionisti del marketing e della comunicazione e di prevedere gli scenari futuri per interpretarli e utilizzarli al meglio nel proprio contesto professionale. 

 

Apporto specifico al profilo professionale 

 

Conoscere la storia del Web e l’evoluzione della digital communication è indiscutibilmente formativo per un laureato in Web Marketing e Digital Communication. Oltre a rappresentare il bagaglio culturale minimo per comprendere e utilizzare i moderni strumenti di comunicazione digitale, la disciplina e i casi di eccellenza illustrati rappresentano un background essenziale per affrontare e comprendere le prossime tendenze della comunicazione e del marketing digitale.

Prerequisiti richiesti

La conoscenza di base della lingua inglese aiuta a comprendere la documentazione, i video e i link di approfondimento. La perfetta padronanza della lingua italiana scritta è imprescindibile. 

Competenze

Lo sviluppo e la corretta comprensione delle conoscenze previste nel corso in oggetto permetteranno allo studente di accrescere il proprio bagaglio di competenze secondo quanto atteso dall'attuale profilo professionale del digital marketer. 

 

Indipendentemente dalla specificità del percorso professionale all'interno di un contesto di marketing e promozione aziendale, lo studente trarrà giovamento dalla completa acquisizione dal percorso storico delle esperienze di rilievo e dei casi studio presentati quale background essenziale per affrontare e comprendere le nuove tendenze della comunicazione e del marketing digitale. 

 

In particolare, lo studente acquisirà le seguenti competenze: 

 

  • Assimilazione della cultura storica essenziale sugli argomenti coerenti con il proprio profilo professionale.
  • Comprensione del modello di sviluppo di una realtà aziendale digitale d'eccellenza. 
  • Applicazione nel proprio contesto professionale degli insegnamenti forniti dagli esempi notevoli e dagli inevitabili errori. 

Abilità

Tutti gli argomenti svolti nel corso in oggetto si prefiggono di contribuire ad accrescere le abilità dello studente all'interno della sua migliore collocazione nel contesto professionale di digital marketer. 

 

In particolare, lo studente saprà: 

 

  • Individuare le strategie migliori da applicare nella propria attività lavorativa in base alla conoscenza delle esperienze passate e dell'evoluzione degli strumenti digitali di distribuzione del messaggio aziendale. 
  • Soddisfare nel modo più attuale e innovativo le proprie responsabilità professionali. 
  • Riconoscere i modelli storici vincenti per applicarli al proprio contesto. 

Conoscenze

Il contesto storico in cui si sviluppa l'idea di una rete di computer connessi. La Guerra Fredda e la necessità di una comunicazione affidabile e veloce in ambito militare. 

 

Nascita e sviluppo di un nuovo modello collaborativo per la ricerca e l’innovazione (Stato-Università-Privati). Genesi ed evoluzione delle figure principali che hanno anticipato gli startupper. Le problematiche legate all’incompatibilità tra le macchine e alla mancanza dei protocolli di comunicazione tra architetture informatiche diverse. Il coinvolgimento delle comunità universitarie. La consapevolezza di un cambio di paradigma: da una rete di macchine per il calcolo a mezzo di comunicazione. 

 

Prima espansione di Internet e contestuale diffusione della tecnologia di massa grazie allo sviluppo dei Personal Computer. Il ruolo dei movimenti giovanili intorno a Berkeley nella diffusione di massa della tecnologia. La nascita di un metodo innovativo per lo sviluppo della tecnologia (Open Source). Le motivazioni del passaggio da Arpanet al WWW. Un nuovo comparto merceologico scopre l'advertising: il marketing e la pubblicità delle aziende tecnologiche, messaggi e distribuzione. 

 

Diffusione del Web 1.0. Nascita delle prime Internet Companies, gli strumenti dell’Internet per tutti (ipertesti, programmi di navigazione, motori di ricerca, primi siti aziendali). 

 

Yahoo! Nascita di un portale. Le aziende scoprono una nuova forma di pubblicità e un modo diverso di interagire con il consumatore. 

 

La diffusione di Internet in Italia. da Video On Line a Tiscali, da Pisa a Milano passando per Cagliari, caratteristiche comuni dei servizi web introdotti al di fuori degli Usa. 

 

Il Web come servizio. L’ecommerce di Amazon e il marketplace di eBay, confronti e modelli di riferimento. Nascita di una User Interface e di funzionalità e algoritmi di profilazione: germogli di data intelligence. 

 

Il motore di ricerca: da comparsa a protagonista. Nascita ed evoluzione di Google, la crisi del modello directory di Yahoo! Le intuizioni di Google e l’introduzione di una piattaforma self service per la pubblicità digitale delle aziende. 

 

La bolla della new economy. L'impatto che ha avuto il nuovo mercato digitale nell'economia mondiale. Nuove dinamiche economiche: il valore di un servizio e di un prodotto vs il valore degli utenti che lo utilizzano. La similitudine con la bolla delle startup: andare oltre l’hype. 

 

Il Web 2.0. Il consumatore diventa protagonista. Gli UGC (User Generated Content), blogger, youtuber, influencer: come hanno cambiato il rapporto tra azienda e consumatore. Le criticità dell'autogestione: il caso Wikipedia. 

 

La multimedialità in banda larga. Analisi dell’evoluzione di YouTube, le peculiarità comunicative dello strumento video e il senso del viral. Evoluzione degli YouTuber e del loro rapporto con le aziende. 

 

La musica digitale. Nascita dell’Mp3, come Napster, iTunes e Spotify hanno cambiato il mercato discografico. Evoluzione e forme di utilizzo dei contenuti multimediali come ulteriore strumento di marketing aziendale. 

 

I Social Network. Da MySpace a WeChat, Amazon, Reddit, Quora: oltre Facebook, Instagram e Twitter. Evoluzione dello strumento di engagement del cliente più potente del mondo. 

 

La comunicazione politica nel digitale. Da un wrestler americano ai movimenti di opinione moderni. Il ruolo dell’utente attivo, l’influenza del contenuto e del mezzo sull’opinione pubblica. 

 

Internet oggi. I dati aggiornati per una visione chiara di mezzi e metodi prima di una strategia di comunicazione aziendale. 

Bibliografia

Testo obbligatorio 

 

JOHNNY RYAN, Storia di Internet e il futuro digitale, Einaudi, Torino, 2013. 

 

Testi consigliati 

 

ISAACSON W., Gli Innovatori. Storia di chi ha preceduto e accompagnato Steve Jobs nella rivoluzione digitale, Mondadori, Milano, 2014 

 

BATTELLE J., Google e gli altri. Come hanno trasformato la nostra cultura e riscritto le regole del business, Raffaello Cortina, Milano 2006

 

JOHN NAUGHTON, A Brief History of the Future: From Radio Days to Internet Years in a Lifetime, Overlook Books, London, 2000 

 

JOHN NAUGHTON, From Gutenberg to Zuckerberg: What You Really Need to Know About the Internet, Quercus Publishing Plc, London, 2012 

 

STEPHEN D. RAPPAPORT, Listen First! Ascoltate la Rete per migliorare il vostro business, Hoepli, Milano, 2012 

 

TOM STANDAGE, The Victorian Internet: The Remarkable Story of the Telegraph and the Nineteenth Century's On-line Pioneers, Bloomsbury, New York, 2014 

Focus

Gli eventuali focus proposti hanno la finalità di comprendere i nuovi scenari digitali attraverso l’analisi di casi di eccellenza rilevanti nell’ambito della comunicazione e del marketing digitale aziendale da parte di ospiti di spessore.

Metodologia

Lezione frontale con ausilio degli strumenti multimediali e analisi di casi, confronto assembleare, esemplificazione dei concetti attraverso analisi di gruppo (cooperative learning), coinvolgimento puntuale degli studenti.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

L’esame si terrà esclusivamente in forma di colloquio orale. Il criterio di valutazione prevede la verifica della corretta padronanza dei contenuti del corso secondo le finalità esposte, sia in base ai contenuti condivisi oralmente dal docente che al testo di riferimento. Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso correttamente i singoli percorsi argomentativi privilegiando rispetto alla pura nozionistica, cause, motivazioni e successive conseguenze sul presente di un fatto descritto.

 

In fase di valutazione, inoltre, si terrà conto della partecipazione attiva dello studente - in aula o a distanza - durante l'intero corso. 

 

Nel caso lo studente avesse accumulato numerose assenze superando le ore di lezione previste per essere ammesso all’esame, dovrà concordare con il docente la bibliografia integrativa che sarà di almeno due volumi. Quindi per poter accedere all’esame dovrà prima dimostrare la conoscenza dei testi indicati e poi procederà con l’esame come indicato nella presente scheda corso. 

Contatti e Orario di ricevimento

Contatto: v.mariani@iusve.it 

 

Orario di ricevimento. Il docente riceve su richiesta degli studenti previo appuntamento da concordare via mail.