Corso opzionale: Ecologia integrale per nuovi stili di vita - Lo stupore dell’arte

Tipo insegnamento: Corso opzionale

Codice: TA000003

Crediti: 3

Ore: 20

Docenti:

CORDIOLI MILENA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il terzo modulo è dedicato al tema della "natura nell'arte" e alla nascita di una coscienza ecologica "attiva" nell'arte contemporanea 

Prerequisiti richiesti

Nessuno

Competenze

L'intero modulo è stato pensato in maniera coerente, soprattutto nel passaggio dalla parte teorica a quella pratica, per mostrare lo sviluppo di un pensiero sul rapporto uomo/natura che ha radici storiche molto lontane e che ora si manifesta come un'urgenza ad agire nel presente. Le competenze sono perciò di natura critica ma non si fermano sul piano riflessivo, in quanto viene offerto anche un momento di reificazione del pensiero nell'azione. 

Abilità

Capacità di organizzare un pensiero ampio e articolato, riportandolo ad una linea comune, individuando una sintesi e traducendola in una realizzazione concreta delle idee in un progetto attivo 

Conoscenze

PARTE TEORICA:

Excursus della relazione uomo/natura nell'arte:

- La miniatura medievale: esempi di relazione spirituale tra uomo e natura nello spazio simbolico della pagina miniata. Intrecci vegetali, fitomorfismo etc.

- Il Rinascimento e l’uomo al centro dell’universo; l’armonia tra uomo e natura a misura del cosmo: Raffaello. Arcimboldo e la frammentazione dell’unità: lo svelamento dell’illusione antropocentrica.

- La rivoluzione romantica e il sentimento del sublime: l’uomo di fronte alla natura, alle sue forze indomabili, alla sua immensità. Turner e Friedrich.

- Dalla contemplazione del fenomeno naturale nell’impressionismo al processo osmotico della pittura di Cèzanne: non esiste più un soggetto/uomo che guarda il mondo/natura ma un processo di fusione psico-fisica. Le ultime opere di Monet e la perdita dei confini tra opera e spettatore.

 

In contrappunto con la presentazione in retrospettiva storica del rapporto tra uomo e natura nell’arte figurativa, si passa all'analisi dell’impatto del suono nella relazione tra uomo e ambiente, e ne osserva l’evoluzione nella storia della musica, dell’arte sonora e del design.

 

L’origine della Land Art e alcuni dei più significativi esempi di interventi d’arte ambientale e della documentazione rimasta. Presentazione di alcune installazioni dell’artista danese Olafur Eliasson che riflettono il suo impegno ecologico (installazione in Val Senales: Our glacial perspective, a Londra The Weather Project).

 

L’intervento esplora la relazione tra uomo e ambiente mediato dal suono nelle pratiche contemporanee di soundscape design e arte sonora. Concetti fondamentali: paesaggio sonoro e ambiente sonoro, spazio sonoro e architettura sonora, ambiance e atmosfera. Pratiche: dalla sound art al soundscape design. Casi studio.

 

PARTE PRATICA:

Realizzazione di un'azione performativa con un artista e documentazione fotografica della stessa, in cui gli studenti saranno gli attori, in un processo di traduzione sul campo di quanto appreso a livello teorico.    

Bibliografia

Bibliografia consigliata per approfondire i singoli argomenti (durante il corso viene fornito materiale e indicata la sitografia): 

 

Storia dell'arte:

R. Barthes, Arcimboldo, Abscondita, Milano, 2005

R. Bodei, Paesaggi sublimi: gli uomini davanti alla natura selvaggia, Bompiani, Milano, 2008

H. Börsch-Supan (a cura di), L’opera completa di Friedrich, Coll. I Classici dell’Arte Rizzoli, Milano, 1976

P. Cézanne, Lettere, a cura di E. Pontiggia, SE, Milano, 1997

M. Gianquitto, Land Art, coll. Earth, Bellavite editore, Missaglia (Lc), 2018

M. Merleau-Ponty, Il dubbio di Cézanne, in Senso e non senso, tr. it. di Paolo Caruso, il Saggiatore, Milano, 1967

C. Monet, Mon histoire: pensieri e testimonianze, a cura di L. Giudici, Abscondita, Milano, 2009

Otto Pächt, La miniatura medievale, Bollati Boringhieri, Torino, 1987

M. Puente (a cura di), Leggere è respirare, è divenire. Scritti di Olafur Eliasson, Christian Marinotti Edizioni s.r.l., Milano, 2021

 

Arte sonora:

Augoyard, J. F. (Ed.). (1995). À l’écoute de l’environnement: Répertoire des effets sonores. Marseille: Edition Parenthèse. Blesser

B. & Salter L. -R. (2007). Spaces speak: Are you listening? Cambridge, Massachusetts: MIT Press

Cage, J. (2010). Silenzio. (G. Carlotti, Trad.). Milano : Shake. (Pubblicato originariamente nel 1961)

Delage, B. (1979). Paysage sonore urbain. Paris: Plan construction

Russolo, L. (1913). L’arte dei rumori. Manifesto futurista. Milano: Direzione del Movimento futurista

Schafer, R. M. (1985). Il paesaggio sonoro. (N. Ala, Trad.). Milano: Unicopli Ricordi. (Pubblicato originalmente nel 1977) Truax, B. (1984). Acoustic communication. Ablex Pub. Corp.: Norwood, N.J. 

Metodologia

Lezioni frontali a cui segue un dibattito e partecipazione ad un'azione di pratica artistica 

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

L'esame è orale e consiste nella restituzione dell'esperienza condivisa da parte dello studente 

Contatti e Orario di ricevimento

Si riceve su appuntamento. Contatto di riferimento m.cordioli@iusve.it